Una soluzione sostenibile

 

           Il sistema LPR, basato principalmente sul pooling di pallet in legno, contribuisce alla riduzione delle emissioni dei gas serra.

LPR ha eseguito una verifica dell’impronta di carbonio con l’aiuto dell’Agenzia francese per l’Ambiente e la Gestione dell’Energia (ADEME*) analizzando i gas serra generati dalla sua attività in Europa (fabbricazione dei pallet, trasporto, gestione dei depositi, riciclo degli scarti, ecc.).

Principali conclusioni:

  • Il pallet-pooling emette circa il 50% in meno di gas serra rispetto ad altri sistemi di gestione di pallet – nello specifico, l’interscambio, grazie a un sistema di trasporto più razionale.
  • I pallet in plastica emettono quantitativi di gas serra molto maggiori rispetto ai pallet di legno. Le ragioni alla base sono due: la plastica è fabbricata a partire dal petrolio (una risorsa fossile, dunque non rinnovabile) e il processo per produrre il pallet stesso consuma una quantità di energia maggiore.
  • Il legno è l’unico materiale con un’impronta di carbonio pari a zero. Un albero che cresce assorbe tutto il gas serra che il legno di un pallet emette durante l’intero ciclo di vita, a condizione che il legname utilizzato per fabbricare il pallet provenga da foreste gestite in maniera sostenibile.

LPR è stata la prima azienda del settore a ottenere la certificazione PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification) che garantisce che i pallet sono fabbricati con legno proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile. Con pallet certificati, i clienti di LPR possono beneficiare del riconoscimento PEFC e ottimizzare la propria impronta di carbonio.

Clicca qui per scaricare il libro bianco sulla CSR