Informazioni generali sull’uso dei pallet

APPLICAZIONE

Le seguenti disposizioni si applicano a qualsiasi persona fisica o giuridica che utilizzi Pallet LPR (“Pallet LPR”), che sia o meno nell’ambito del circuito di noleggio dei Pallet LPR (“Circuito LPR”).

 

Qualsiasi carico o accettazione di merci su Pallet LPR e qualsiasi effettiva detenzione di Pallet LPR all’interno o all’esterno del Circuito LPR implica il riconoscimento e l’accettazione dei presenti termini e condizioni d’uso (“Termini e condizioni”).

 

PROPRIETÀ

Il pieno titolo legale, beneficiario ed equitativo e la proprietà dei Pallet LPR rimarranno sempre assegnati a LPR Europe BV (e di qualsiasi sua affiliata, a seconda dei casi) (“LPR”). I Pallet LPR non possono essere trasferiti, noleggiati o scambiati (gratuitamente o a pagamento), né utilizzati per scopi diversi da quelli autorizzati da LPR.

 

I Pallet LPR possono essere identificati dalla loro colorazione rossa e dal logo ‘LPR’, che è un marchio registrato.

 

Qualsiasi imitazione, modifica o uso non autorizzato della denominazione commerciale LPR, dei marchi o dei prodotti LPR costituisce una violazione dei diritti di proprietà (intellettuale) di LPR, per la quale l’autore può essere ritenuto responsabile.

 

UTENTI AUTORIZZATI

I soggetti autorizzati ad utilizzare i Pallet LPR (“Utenti autorizzati”) sono:

  • i clienti di LPR (“Clienti di LPR”);
  • i clienti dei Clienti di LPR (principalmente operatori della grande distribuzione), inclusi i loro subappaltatori che operano nell’ambito del Circuito LPR (per il trasporto, lo stoccaggio, ecc.) (“Distributori”), essendo specificato che tale utilizzo avverrà solo in conformità alle (i) disposizioni dell’accordo stipulato tra LPR e il Cliente di LPR (il “Contratto con il Cliente”) e (ii) disposizioni dell’articolo 4 e 5 del presente documento;
  • qualsiasi soggetto espressamente autorizzato per iscritto da LPR.

Ad eccezione degli Utenti autorizzati, nessun altro soggetto è autorizzato ad utilizzare i Pallet LPR e deve restituirli senza indugio a LPR, nel caso in cui venga in possesso dei Pallet LPR. LPR si riserva il diritto di intraprendere qualsiasi azione legale contro ogni persona o entità legale che detenga i Pallet LPR senza autorizzazione (“Utenti non autorizzati”).

 

UTILIZZO AUTORIZZATO DEI PALLET LPR

I Pallet LPR vengono noleggiati dai Clienti di LPR per lo stoccaggio ed il trasporto di merci che i Clienti di LPR vendono ai Distributori.

 

Se non diversamente concordato per iscritto da LPR:

  • i Pallet LPR vuoti devono essere separati dagli altri pallet e smistati dai Distributori,
  • i Pallet LPR devono, poi, essere messi a disposizione per la raccolta. In linea con la politica di sviluppo sostenibile di LPR, la frequenza di raccolta dipenderà dal numero di Pallet LPR disponibili per il recupero e dalla possibilità di organizzare un trasporto raggruppato.

I distributori devono tenere LPR informata del numero di Pallet LPR nei loro locali, di qualsiasi circostanza che possa ostacolarne la raccolta, nonché di qualsiasi modifica dei loro siti e del circuito logistico.

 

Gli Utenti autorizzati saranno responsabili di garantire l’integrità qualitativa e quantitativa dei Pallet LPR. In particolare, gli Utenti autorizzati dovranno:

  • prendersi ragionevole cura dei Pallet,
  • disporre di risorse ed attrezzature sufficienti per gestire il carico e lo scarico dei Pallet,
  • occuparsi dei Pallet LPR secondo le istruzioni di LPR in vigore, fornite di volta in volta,
  • stoccare i Pallet LPR in modo appropriato e in condizioni che proteggano e preservino adeguatamente i Pallet LPR, garantendo, in particolare, la corretta ventilazione delle aree di stoccaggio e la corretta distribuzione delle pile nei magazzini secondo la regola FIFO, ove possibile (con un massimo di 40 pallet per pila, in base alle regole di sicurezza del sito),
  • garantire un utilizzo sicuro dei Pallet LPR, in particolare, assicurando che i Pallet LPR non siano soggetti a contaminazione di alcun tipo, siano privi di corpi estranei (punti metallici, rottura di vetri, ecc.) e non siano a contatto con sostanze tossiche, pericolose, odorose, minerali, organiche o radioattive. Non è consentito l’utilizzo dei Pallet LPR all’interno di serre o in campi di coltivazione. Se i Pallet LPR sono contaminati o inquinati, gli Utenti autorizzati dovranno informare senza indugio LPR.

Gli Utenti autorizzati sono consapevoli del fatto che i Pallet LPR, come imballaggio terziario, non sono destinati ad essere a diretto contatto con i prodotti alimentari.

 

Gli Utenti autorizzati non potranno rifiutare di restituire a LPR i Pallet LPR e non potranno utilizzarli senza previa autorizzazione di quest’ultima.

 

CONSERVAZIONE DELLE SCORTE - INVENTARI

LPR utilizza un sistema computerizzato per monitorare i livelli delle scorte di Pallet LPR presso i siti del Distributore, ove necessario.

 

Per i Distributori che ricevono i Pallet LPR dai Clienti di LPR, i livelli delle scorte si basano sul numero di Pallet LPR consegnati dai Clienti di LPR e sul numero di Pallet LPR raccolti da LPR o restituiti ai propri Clienti.

 

LPR informerà i Distributori, a intervalli regolari o su richiesta, delle scorte registrate di Pallet LPR. Tali scorte prenotate sono vincolanti per i distributori, a meno che non venga inviata a LPR un’obiezione dettagliata, entro 30 giorni dalla comunicazione dei livelli delle scorte.

 

LPR e i rappresentanti autorizzati di LPR hanno il diritto di avere un ragionevole accesso ai siti dei Distributori, per effettuare raccolte, inventari delle scorte o per qualsiasi scopo pertinente in relazione ai Pallet. Le visite e gli inventari avranno luogo durante l’orario di apertura del sito interessato e i dipendenti di LPR dovranno rispettare le condizioni di sicurezza applicabili.

 

NORME E REGOLAMENTI FITOSANITARI

Ai pallet in legno si applicano diversi requisiti legali e/o regolamentari, compresi quelli relativi alle norme e ai regolamenti sanitari e fitosanitari (congiuntamente, le “Leggi e regolamenti applicabili”), in particolare:

  • l’Accordo dell’Organizzazione Mondiale del Commercio sulle misure sanitarie e fitosanitarie
  • la normativa internazionale per le misure fitosanitarie n. 15 (ISPM 15), che prevede una Regolamentazione del materiale da imballaggio in legno nel commercio internazionale, elaborata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) e dalla Convenzione Internazionale per la Protezione delle Piante (IPPC).
  • Il Regolamento (EU) 2016/2031 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 ottobre 2016, relativo alle misure di protezione contro i parassiti delle piante, e ulteriori regolamenti di attuazione, quale il Regolamento di esecuzione (UE) 2019/2072 della Commissione, del 28 novembre 2019.

 

Importante

Il Regolamento (UE) 2016/2031 stabilisce, in particolare, i requisiti per l’importazione nell’UE di materiale da imballaggio in legno (compresi i pallet) da Paesi terzi.

 

Tutti i pallet importati nell’UE (carichi o vuoti) da Paesi terzi devono essere trattati e contrassegnati ufficialmente in conformità all’ISPM15.

 

Territori UE con requisiti specifici

  • Ai fini del Regolamento (EU) 2016/2031, i seguenti territori sono considerati Paesi terzi: Ceuta, Melilla, Guadalupa, Guyana francese, Martinica, Isola della Riunione, Saint-Barthélemy, Saint-Martin e Isole Canarie.

Il trattamento ISPM15 è richiesto per gli imballaggi in legno provenienti da alcune zone dell’UE (come il Portogallo e alcune parti della Spagna), in cui è nota la presenza del nematode del legno di pino (Decisione di esecuzione della Commissione 2012/535/EU, del 26 Settembre 2012).

 

  • Leggi nazionali. Le suddette norme e regolamenti sono applicati ed interpretati in vari modi nei diversi Paesi del mondo. Ciò può portare a una serie eterogenea di requisiti legali, a seconda del Paese interessato.

In particolare, i pallet esportati al di fuori dell’UE (sia carichi sia vuoti) verso Paesi terzi potrebbero dover soddisfare requisiti fitosanitari specifici del Paese di importazione (come il trattamento ISPM 15 o il certificato fitosanitario).

 

Importante - Isole Canarie

Ai sensi della legge spagnola “Orden APA/1076/2018”, tutti i pallet importati ed esportati dalle Isole Canarie (sia carichi sia vuoti) devono essere trattati e contrassegnati ufficialmente in conformità all’ISPM15 (anche da e verso l’UE).

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web IPPC: https://www.ippc.int/en/countries/all/ispm15

 

Resta, in ogni momento, responsabilità esclusiva degli Utenti autorizzati informarsi sulle Leggi e i Regolamenti applicabili, che si applicano, se del caso, agli Utenti autorizzati in qualità di operatori professionali, e richiedere ed utilizzare sempre pallet conformi all’ISPM 15, ove richiesto.

I Pallet LPR conformi all’ISPM 15 possono sempre essere ordinati dai Clienti di LPR e consegnati, di conseguenza, da LPR, il tutto in conformità alle leggi applicabili del Paese di consegna (“Pallet LPR ISPM 15”). Una volta che hanno ricevuto una consegna, i Clienti di LPR e, più in generale, gli Utenti autorizzati, sono pienamente responsabili dell’utilizzo dei Pallet LPR ISPM 15 interessati.

INFORMAZIONI

Sebbene sia stato compiuto ogni sforzo per fornire informazioni complete ed accurate, LPR non fornisce alcuna garanzia, espressa o implicita, o dichiarazione in merito all’accuratezza del contenuto di questa pagina web. LPR non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni nelle informazioni contenute nella pagina web o nel funzionamento della pagina web.

RISCHI E RESPONSABILITÀ

Gli Utenti autorizzati (e gli Utenti non autorizzati) si assumono tutti i rischi relativi ai Pallet LPR quando sono sotto il loro controllo. Di conseguenza, gli Utenti autorizzati (e gli Utenti non autorizzati) saranno responsabili per qualsiasi perdita o danno ai Pallet LPR, così come per qualsiasi danno o lesione personale causata dai Pallet LPR a qualsiasi proprietà o persona mentre si trovano sotto il controllo degli Utenti autorizzati (e degli Utenti non autorizzati).

Tutti i pagamenti che ne derivano e, in particolare, gli importi di compensazione per i Pallet LPR non restituiti, persi o danneggiati possono essere richiesti loro direttamente da LPR.

Il pagamento dell’indennizzo non comporta, in nessun caso, il trasferimento dei diritti di proprietà sui Pallet LPR.

CONTROVERSIE

I presenti Termini e Condizioni sono regolati dal diritto francese. I presenti Termini e Condizioni sono regolati dal diritto francese. Tutte le controversie o reclami derivanti da o in connessione con i relativi termini saranno sottoposti alla giurisdizione esclusiva del competente Tribunale del Commercio di Tolosa.

 

VARIE

L’eventuale Contratto con il Cliente prevarrà sui presenti Termini e Condizioni.